Prestiti per pensionati

I prestiti ai pensionati sono delle forma di finanziamento studiate per questa specifica quanto ampia categoria di persone; la legge tutela con una serie di norme i pensionati stessi e regolamenta i finanziamenti che sono loro destinati.

Come Funzionano i Prestiti Personali per Pensionati: Leggi e Normative

Tra le leggi più significative vi è la legge 80-2005 e precisamente l’articolo 13 bis secondo la quale “I pensionati pubblici e privati possono contrarre con banche e intermediari finanziari di cui all’articolo 106 del testo unico di cui al decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, prestiti da estinguersi con cessione di quote della pensione fino al quinto della stessa, valutato al netto delle ritenute fiscali e per periodi non superiori a dieci anni.
Possono essere cedute ai sensi del precedente comma le pensioni o le indennità’ che tengono luogo di pensione corrisposte dallo Stato o dai singoli enti, gli assegni equivalenti a carico di speciali casse di previdenza, le pensioni e gli assegni di invalidità’ e vecchiaia corrisposti dall’Istituto nazionale della previdenza sociale, gli assegni vitalizi e i capitali a carico di istituti e fondi in dipendenza del rapporto di lavoro. I prestiti devono avere la garanzia dell’assicurazione sulla vita che ne assicuri il recupero del residuo credito in caso di decesso del mutuatario;”

Grazie a questa legge si è riusciti a tutelare una categoria debole composta da tante persone che spesso si trovano in condizioni di bisogno e per cui è giusto studiare delle agevolazioni particolari sui finanziamenti cui gli stessi accedono; è possibile quindi erogare un prestito ai pensionati attraverso la formula della cessione del quinto della pensione e con soluzioni che interessano i pensionati di tutti gli enti di previdenza tra cui INPS, IMPDAP, INPDAI, IPOST, EPPI, ENPALS, ENASARCO e vari altri. Altre informazioni sul sito ufficiale del Ministero del Lavoro.

Finanziamenti Destinati ai Pensionati: Offerte 2016

Segnaliamo alcune offerte e proposte di prestito a pensionati, tra le tante che si trovano in rete di alcune tra le principali finanziarie; naturalmente invitiamo sempre a consultare i siti dal momento che le informazioni possono continuamente cambiare.

Credimas fissa ad 80 la soglia massima di anni che un pensionato deve avere per poter richiedere il prestito; la finanziaria in questione, attraverso alcune convenzioni con gli enti previdenziali più importanti, tra cui INPS, IPOST, ENPALS, INPDAP, offre la possibilità di accedere a finanziamenti agevolati per la realizzazione di progetti personali e per la famiglia; il rimborso avviene con rate da 36 a 120 mesi con comode trattenute sulla pensione.
Possono essere richieste soluzioni anche in presenza di finanziamenti in corso o mutui, e vi sono garanzie attraverso un’assicurazione sulla vita; possono essere rilasciati senza richiesta di coobligati, quindi attraverso firma singola e senza la valutazione di precedenti insolvenze per altri finanziamenti e senza particolari valutazioni creditizie sul richiedente stesso.
Inoltre Credimas per i pensionati dà la possibilità di cumulare le pensione di reversibilità, anzianità e pensione di vecchiaia; il limite minimo della pensione stessa al netto della rata è di 440 euro e non sono acquisibili pensioni di reversibilità percepite da più pensionati contitolari.

Eurofiditalia propone offerte ai pensionati fino ai 90 anni non compiuti; i prestiti sono rivolti ai pensionati assistiti dagli enti previdenziali INPS ed INPDAP con un importo totale di finanziamento con limite di 75.000 euro anche se è possibile accedere ad importi superiori a tale soglia dopo alcune specifiche valutazioni. Il tasso d’interesse è fisso così come la rata stessa di rimborso che si mantiene costante per tutta la durata; gli importi sono erogati anche a quei pensionati che abbiano subito protesti e pignoramenti, risultino cattivi pagatori e abbiano altri prestiti in atto; vengono proposte soluzioni senza che vi sia una finalità di spesa specifica.

Gruppo Money propone soluzioni specifiche per pensionati e con cessione del quinto della pensione a persone appartenenti a tutte le tipologie di enti previdenziali, ad eccezione dei pensionati INAIL ed ENASARCO (al momento in cui scriviamo). Tra le caratteristiche delle offerte proposte, troviamo che la rata massima cedibile è pari al 20% del netto della pensione e la durata massima del rimborso del finanziamento è di 120 mesi; il prestito deve iniziare entro i 72 anni di età e terminare entro gli 80 anni, anche se il limite per i pensionati INPDAP è innalzato ad 85 anni; tra i requisiti che i pensionati devono possedere per poter accedere al finanziamento vi sono: esere titolari di pensioni di vecchiaia, anzianità e reversibilità; non vengono infatti finanziate le pensioni di inabilità, l’assegno sociale o le pensioni di invalidità; non vengono tantomeno finanziate pensioni con più titolari, non vengono accettate pratiche di persone passibili di pignoramenti in corso e il limite minimo del netto della pensione è di 500 euro.

Aliprestito propone finanziamenti a pensionati fino a 39.250 euro tramite cessione del quinto della pensione o attraverso soluzioni personali; qualora si scelga la formula della cessione del quinto della pensione, il rimborso viene effettuato attraverso una trattenuta sulla pensione stessa senza spese aggiuntive e anche in presenza di protesti in corso o di iscrizioni nella centrali rishi finanziari come cattivi pagatori o anche se si hanno finanziamenti in atto di qualsiasi genere essi siano. Il limite massimo di età per coloro che scelgano la cessione del quinto è di 90 anni, per il prestito personale tale limite scende a 72 anni; i prestiti ai pensionati di Aliprestito non hanno spese d’istruttoria, vengono rilasciati in tutt’Italia, non richiedono motivazioni, vengono erogati degli anticipi sul prestito dopo pochi giorni dall’accettazione, necessitano di mera firma singola, la rata e il tasso d’interesse rimangono costanti per tutta la durata del finanziamento, sarà sempre possibile estinguere anticipatamente il prestito senza alcuna penale e con conseguente risparmio degli interessi sul debito residuo.

Segnaliamo inoltre il seguente articolo sul sito ufficiale dell’INPS su come ottenere un prestito con la pensione.

Altre tipologie di prestiti sul web

Prestiti Garantiti I prestiti garantiti sono studiati per lavoratori dipendenti statali e privati, e sono regolati dal D.P.R. numero 180 del 5/1/1959 e successivi che ne consente l'erogazione solo ad enti finanziari che sono abilitati e enti creditizi. La rata mensile da corrispondere alla finanziaria o all'istituto di credito erogante è addebitata direttamente sullo...
Prestiti a Protestati Ottenere un prestito con precedenti protesti e pignoramenti Moltissime finanziarie e banche offrono diverse possibilità e offerte di prestito a protestati e cattivi pagatori o coloro che in passato si siano macchiati relativamente alla loro puntualità di rimborso di un debito. Il protestato rappresenta sicuramente una gravità maggiore essendosi re...
Consolidamento Debiti Inglobare i debiti in un'unica rata: il consolidamento debiti Il consolidamento debiti come dice il nome stesso è un tipo di finanziamento nato appunto per consolidare l'ammontare dei vari debiti del prestatario, solitamente spuntando, a fronte di un allungamento del periodo di restituzione, una rata molto più leggera da pagare rispetto alla somma...
Prestiti Prima Casa Accedere al credito per la prima casa, ristrutturazioni, mobili ed elettrodomestici Il prestito casa rientra nel credito finalizzato ed è un tipo di finanziamento che è studiato per sopperire alle varie spese che un immobile comporta, a parte l'acquisto stesso dell'abitazione, appartamento o immobile di qualsiasi tipo, attraverso il mutuo. Mutui ...