Archivio dell'autore: Manuel Michielin

Preventivo Prestito: Dove richiederlo online e quali voci sono importanti?

Il prestito costituisce per molte famiglie la soluzione migliore per avere la liquidità necessaria per affrontare le diverse spese. Si acquista o ristruttura la casa, si cambia l’automobile, si surroga un mutuo esistente o semplicemente si riceve denaro per le più disparate ragioni. Trattandosi di un prestito, però, va restituito e quindi ci sono interessi e spese da mettere in conto e da aggiungere alla somma da rimborsare alla banca o alla finanziaria.

Nel preventivo prestito, bisogna focalizzare l’esame su alcuni specifici elementi. Si prendono in considerazione le voci importanti per operare le proprie scelte e conoscere le caratteristiche del prodotto finanziario. Il primo aspetto da controllare è il TAN, il Tasso Annuo Nominale, che rappresenta il guadagno dell’ente erogante il capitale. Questo dato serve a determinare le rate mensili da pagare. Più basso risulta essere il tasso e più economico sarà il mutuo.

Quando si sottoscrive un contratto, però, si deve fare il conto anche con il TAEG, ovvero il tasso di interesse effettivo globale, cioè il TAN più i costi. Le spese accessorie possono fare la differenza, quindi meglio fare attenzione. Ci sono i costi dell’istruttoria, le spese per l’incasso e la gestione delle rate, le imposte di bollo sul contratto, i costi per la chiusura della pratica, le spese per le comunicazioni inviate al cliente durante il rapporto contrattuale e l’eventuale polizza assicurativa accesa per garantire la restituzione del capitale nei vari casi di perdita del lavoro o di decesso, come previsto da alcune tipologie di prestiti. Non sempre l’assicurazione è obbligatoria.

L’influenza del TAEG su un finanziamento è certamente importante, infatti prendendo ad esempio 10 mila euro dalla banca con un TAN del 6,39% e un TAEG del 6,58% significa avere un rimborso rateale quinquennale di 195,20 euro ogni 30 giorni da pagare. Si restituisce così all’istituto di credito una somma pari a 11.712 euro. Se per lo stesso capitale il TAN ammonta all’8,72% e il TAEG al 9,66%, la rata sale a 206,23 euro e alla fine i 10 mila euro diventano 12.526. In questo esempio si ritornano alla banca o alla finanziaria quali 1.000 euro in più.

Sul web ci sono siti che consentono di simulare i prestiti e di calcolare le rate, confrontando così le varie offerte. Sempre online si può fare la domanda per avere il finanziamento. Infatti le principali banche e finanziarie mettono a disposizione canali sui propri siti internet per presentare l’istanza e trasmettere la documentazione necessaria. Ci sono spesso i link diretti dai siti creati per paragonare le proposte, così da entrare nelle pagine dedicate, digitare i dati e trasmetterli all’istituto di credito, che provvederà a ricontattare il richiedente e a procedere con l’istruttoria.

Calcolo Mutuo Online: Differenze tra Hello Bank e Unicredit

Hello bank! e Unicredit consentono, attraverso il loro portale internet, di acquisire diverse informazioni in merito alle rispettive offerte di mutuo. Entrambi gli istituti mettono a disposizione vari tipi di finanziamenti a medio/lungo termine. Per ottenere il mutuo Hello! Home, è necessario essere correntista di Hello bank! (il conto corrente online si accende con pochi click) e, dalla pagina del sito dedicata ai finanziamenti a privati, si può accedere a un simulatore che esegue il calcolo mutuo online e quindi conteggia rata mensile e costo complessivo (TAEG e TAN) dell’operazione.

All’interno del simulatore vanno indicati i seguenti parametri:

  • la finalità del mutuo, che può essere acquisto di prima casa o surroga di un finanziamento già in essere;
  • il valore di mercato dell’immobile che si andrà ad acquistare (o che si è già acquistato);
  • l’importo complessivo del capitale richiesto a mutuo, che non può superare l’80% del valore dell’immobile;
  • la durata del piano di ammortamento, che va da un minimo di 5 a un massimo di 30 anni;
  • l‘età del richiedente, che dev’essere superiore a 18 e inferiore a 80.

Compilati questi campi, cliccando sul comando ”Ricalcola rata” si ottengono i conteggi di TAN e TAEG relativi al mutuo Hello! Home con tasso fisso, variabile e cap. A questo punto, dopo aver scelto l’opzione più adeguata alle proprie esigenze, si clicca sul relativo tasto ‘Procedi’ e si compila, con i dati anagrafici del richiedente, il form che appare sulla schermata. Nell’ultima videata, vanno scelte le altre opzioni relative al mutuo (ad esempio, con o senza assicurazione), è necessario allegare le scansioni della documentazione richiesta e, infine, cliccare sul tasto ‘Invia’.

A differenza di Hello bank!, Unicredit non è una e-bank: di conseguenza, sul suo sito web sono indicate le principali informazioni in merito ai mutui che offre, ma gli interessati devono fissare un appuntamento in filiale per ulteriori indagini e approfondimenti. In altre parole, sul sito internet di Unicredit ci si può fare un’idea dei finanziamenti a lungo termine che l’istituto concede, ma non si può né calcolare la rata del mutuo né richiederlo online. Però, su internet esistono dei siti che comparano le diverse offerte dei prodotti bancari, tra i quali vi sono anche i mutui di Unicredit.

Quindi, per conoscere l’importo della rata e il costo complessivo di un mutuo erogato da detto istituto, basta accedere a uno di questi calcolatori online, compilare il form con i soliti dati relativi al mutuo e i riferimenti anagrafici del richiedente e cliccare sul comando ”Calcola la tua rata”. In questo modo, si conoscerà un preventivo sia del mutuo di Unicredit che di altri istituti con prodotti adatti alle proprie necessità.